Toscana - Castiglione della Pescaia (GR)
Giovedì 4 Settembre 2014
 
 
Day 7
La vacanza finisce qui: siamo costretti a rientrare a casa...
 
 
 
 
 
Questa mattina dopo giorni fa quasi caldo e ci prepariamo subito per andare al mare. Quando stiamo per uscire pero’, ci rendiamo conto che dalla dispensa sotto il lavello della cucina sentiamo strani rumori. Andrea controlla convinto si tratti di una lucertolina che chissa’ come e’ entrata nel camperotto, ma bastano pochi minuti per renderci conto che in realta’ e’ entrato un topolino! Messo da parte lo sgomento iniziale, io lascio libero Andrea di cercare di prenderlo.
 
Cosi’ mentre io distraggo Alice portandola in giro per il campeggio, lui svuota il camperotto nel tentativo, purtroppo vano, di stanarlo. Io provo ad acquistare delle trappole per topi presso il market della struttura, ma non ne vendono e all’ufficio informazioni del campeggio quando li informo dell’accaduto e chiedo di darci delle trappole, mi informano purtroppo di esserne totalmente sprovvisti. Alla fine, subito dopo pranzo, stanchi e scoraggiati, siamo costretti a rinunciare.
 
Non avendo alternative, decidiamo di tornarcene a casa, cosi’ da rientrare per sera e non far passare la notte ad Alice sul camperotto con questo intruso sgradito. Ci occuperemo del topolino il giorno seguente, con calma e lucidita’ e soprattutto usando le trappole che qui non sono stati in grado di fornirci. Non ci e’ mai capitata un’esperienza simile da quando partiamo con il camperotto, ma a lasciarci una sensazione di tristezza e’ il totale disinteresse che abbiamo riscontrato.
 
Il personale del campeggio non si e’ preoccupato minimamente della difficolta’ nella quale ci trovavamo e ci saremmo aspettati una maggiore solidarieta’ nei nostri confronti, soprattutto considerato che con noi c’era una bimba di soli cinque mesi. Avrebbero potuto, anche solo per una notte, ospitarci in uno dei tanti bungalows che erano disponibili in questi giorni e in qualche modo avremmo raggiunto Castiglione e acquistato delle trappole per risolvere il problema.
 
Ci siamo sentiti invece completamente abbandonati e da parte di una struttura che sul proprio sito e sui propri depliants si vanta essere particolarmente adatta e dedicata alle famiglie e alle loro esigenze, ci e’ sembrato incoerente e profondamente negligente tanta indifferenza da parte del campeggio. Non ci e’ di certo di alcuna consolazione pensare che non torneremo mai piu’ in questa struttura, ma almeno la nostra pessima esperienza sara’ a disposizione di chiunque ci legge!
  Diario redatto da Irene
  Fotografie di Andrea
 
 
  Toscana - Castiglione della Pescaia (GR)
Giovedì 4 Settembre 2014